Escursioni

Cesenatico è una cittadina molto gradevole, accogliente a “misura d’uomo”, vivace e al tempo stesso tranquilla e vivibile in ogni periodo dell’anno. Ma è durante la primavera e l’estate che si veste di atmosfere più colorite e coinvolgenti, offrendo ai visitatori paesaggi marinareschi stupendi ed un clima piacevole che invoglia ad esplorare ogni angolo della città per scoprirne profumi, sapori e tradizioni.

Molto belli da visitare anche le località limitrofe a Cesenatico, dislocate sia lungo la costa che nell’entroterra. A due passi da Cesenatico ci sono tanti borghi antichi legati alla cultura malatestiana che meritano di essere conosciuti ed apprezzati e per chi viene qui per la prima volta sarà interessante organizzare delle gite guidate e delle escursioni per visitare le località più rinomate come: San Marino, Longiano e Sant’Arcangelo.

san_marino

Il percorso escursionistico può spostarsi poi verso i villaggi rurali più piccoli, ma al contempo ricchi di storia e di cultura locale, oppure andare verso le città più grandi come Cesena, Ravenna e Rimini, luoghi densi di tradizione e di cultura dove, oltre ad ammirare le bellezze artistiche, si possono ovviamente gustare piatti tipici della tradizione culinaria locale, apprezzata in tutto il mondo. Gli amanti della natura possono prendere parte a visite guidate nelle riserve naturali della vicina provincia di Ravenna.

Se pensi che attorno ad una bottiglia di vino possano succedere solo cose belle, queste sono le escursioni fatte per te! Tante sono le città e i percorsi che si sono sviluppati nell’entroterra  Romagnolo, che amano il vino e non solo, che producono e sanno produrre uno dei migliori vini dell’Emilia Romagna. Santarcangelo di Romagna, Verucchio, Montenovo, Sorrivoli, Predappio, Bertinoro, Savignano sul Rubicone, sono solo alcuni dei paesi che nell’entroterra romagnolo hanno una lunga tradizione nella produzione del vino. Diverse sono le cantine e case vinicole che fanno della passione per il vino anche un ottimo lavoro, riconosciuto dai turisti ma anche e soprattutto dalle persone del posto. Da queste cittadine si snodano sentieri e percorsi che attraversando le valli romagnole,  immerse nella tranquillita’ senza tempo vi propongono dei bellissimi e interessanti itinerari del gusto, in cui lasciarsi guidare da sapori antichi.

Santarcangelo di Romagna una perla rara a pochi passi dal mare, in cui troverete tantissimo da visitare, qui vi indichiamo solo alcune curiosita’:

Arco Trionfale, o Arco Ganganelli, , fu eretto nel 1777 per celebrare l’elezione del papa. Ma quest’arco è famoso anche per un altro motivo. Il giorno di San Martino, l’11 novembre era dedicato alla compravendita del bestiame. Prese il nome di Fiera dei Becchi, da becchi che vuol dire caproni, ma anche… cornuti. Ancor oggi, la tradizione vuole che l’11 novembre, durante la Fiera di San Martino, vengano appese delle grosse corna sotto l’Arco Ganganelli. Chi ci passa sotto deve sperare che le corna non oscillino, perché se lo fanno… ehm, come dire…

Il sottosuolo di Santarcangelo di Romagna è un reticolato costituito da 152 grotte tufacee, e sono tutte private tranne due. Quasi ogni casa prima ne aveva una tutta sua, fu cosi che molti santarcangiolesi si salvarono durante la guerra, rifugiandosi nelle grotte.La loro origine non è molto chiara, in ogni caso è uno spettacolo a non perdere, e possibile visitare le grotte pubbliche su appuntamento.

Il Castello Malatestiano è appartenuto ai Colonna, nella sua magnifica torre residenziale ci abitò Francesca da Polenta, protagonista del V canto dell’Inferno dantesco, insieme a Paolo Malatesta( Paolo e Francesca)

Santarcangelo di Romagna fu la città natale di un altro personaggio italiano famoso, il poeta e sceneggiatore Tonino Guerra.La città ospita il museo permanente “Nel mondo di Tonino Guerra”, alsuo interno sono esposte le opere pittoriche di Tonino ed è anche possibile rivedere i suoi film e le interviste.

La stamperia Marchi è una delle botteghe più antiche della Romagna, e si può visitare pagando un biglietto di 2,50 euro. Al suo interno si producono stoffe dipinte a mano con la tecnica della “stampa a ruggine” e c’è anche un antico mangano, una specie di pressa a ruota che serviva a stirare i tessuti.

Santarcangelo di Romagna fa parte della rete delle “città del buon vivere” e delle “città del vino” italiane. Non è un caso, questo posto offre una qualità di vita molto alta e specialità enogastronomiche mica da ridere. La tenuta Collina dei Poeti, è un’azienda agricola che si trova sulla collina di Spinalbeto,e produce principalmente vini. .E’ un luogo circondato da alberi secolari, cipressi e gelsi, la tenuta ospita anche il “Viale dell’Amore“, un viale circondato da due file di alberi di gelso,molto suggestivo, e che fornisce ottime marmellate di gelso per gli ospiti che vengono a degustare i prodotti a km0 dell’azienda.

Le escursioni che puoi fare partendo da Cesenatico sono davvero tante! Non ti fermare solo alla bellezza del nostro mare e delle nostre spiagge, ma scopri tutto ciò che la Romagna ha da offrire come i suoi paesini, le città e le zone naturali che circondano Cesenatico.